Fish & Chips!!

Fish & Chips!!

fish&chips

Il fish and chips è indubbiamente il piatto tipico dell’Inghilterra più famoso al mondo e tra i più buoni della cucina inglese! Andare in un qualunque pub londinese ed ordinare un piatto di fish and chips è una delle tre cose da fare assolutamente a Londra! Senza prendere l’aereo potete creare questo piatto delizioso direttamente a casa vostra!

Ingredienti:
– 500 gr di filetti di merluzzo fresco
– 500 gr di patata gialle
– 100 gr di farina bianca
– 1 bicchiere di acqua frizzante
– 1 tuorlo
– mezzo cucchiaino di lievito in polvere
– olio di semi
– un cucchiaio di aceto

Preparazione:
Lavate e pulite bene il merluzzo, tagliatelo a filetti e asciugateli con moltissima cura usando la carta da cucina: pelate le patate e tagliatele a spicchi e lasciatele asciugare stendendole su un panno di cotone.
In una ciotola mescolate la farina setacciata con un pizzico di sale: in una seconda ciotola mescolate il lievito in polvere (naturalmente quello per preparati salati come la pizza) con un cucchiaio di aceto: mescolate e versate il composto, insieme al’acqua e al tuorlo d’uovo mescolando con una frusta.

Se il composto dovesse risultare troppo denso aggiungete un cucchiaio di acqua frizzante. Cominciate quindi a friggere le patate in abbondante olio di semi: scolatele e tenetele al caldo in forno.

Immergete quindi i pezzi di merluzzo nella pastella: estraeteli dalla pastella aiutandovi con due forchette e immergetelo subito nell’olio bollente.Facendo attenzione agli schizzi di olio bollente, lasciate cucinare il pesce per circa 3-4 minuti, girandolo a metà cottura per far dorare correttamente ogni parte del merluzzo.

Estraetelo quindi dall’olio e fatelo scolare e asciugate l’eccesso di olio con la carta assorbente da cucina.

Naturalmente se non volete o non avete tempo di farlo a casa vi semplifichiamo la vita e vi proponiamo la nostra versione….

fish&stick

Fish & Chips!!

Anciue et bagnet verd [Acciughe al verde]

Visto il successo dell’hamburger del mese di settembre: “L’estate sta finendo” abbiamo deciso di svelarvi il segreto della ricetta delle acciughe al verde….

Questa è una ricetta piemontese che fa di un piatto umile senza possibilità di sofisticazioni, uno dei pezzi forti della tradizione culinaria italiana.

acciughe al verde
L’origine è antica, un tempo in fatti erano frequenti gli scambi di oggetti e cibi tipici con le vicine popolazioni liguri da cui i piemontesi ricevevano in cambio appunto le acciughe sotto sale, capaci di durare per lungo tempo se ben custodite, il sale e l’olio d’oliva.
Avendo poi a disposizione questi preziosi ingredienti le massaie si 1Z0-597 sbizzarrirono e non ci misero molto a creare un antipasto davvero fenomenale che proprio non poteva mancare nelle “piole” (trattorie di un tempo). O nelle tipiche “merende sinoire” che altro non sono se non aperitivi locali capaci tal volta
250-371 di sostituire totalmente la cena.

Ma bando alle ciance… ecco svelato il segreto…

Ingredienti: (per 6 persone)

2 etti di acciughe sotto sale
1 mazzo di prezzemolo
1 spicchio d’aglio
1 peperoncino piccante (facoltativo)
1 bicchiere di olio di oliva
Un cucchiaio di aceto
la mollica di un piccolo panino

Procedimento:

Dividere in filetti le acciughe avendo cura di togliere la lisca, pulirle del sale passandole velocemente, una per una, in una bacinella con acqua e aceto, quindi asciugarle bene. Pulire il prezzemolo, eliminare e gambi e tenere solo le foglioline. Aprire o spicchio d’aglio, togliere “l’anima” (cioè il germoglio centrale, che lascia l’odore più persistente).
Fare un trito finissimo con il prezzemolo e l’aglio, aggiungere l’olio d’oliva, la mollica di pane intrisa nell’aceto e far amalgamare il tutto fino ad ottenere una specie di crema.
Aggiungere il peperoncino (lasciato intero).
Disporre le acciughe in un contenitore o in un piatto fondo e

versarvi il bagnetto verde, facendo attenzione che ne siano interamente ricoperte.

bagnetto verde

E se ve lo siete perso ecco “L’estate sta finendo” con: pane ai cereali, hamburger di salmone, acciughe al verde, sedano e maionese…

l'estate sta finendo

Tarte tatin di mele

Tarte tatin di mele

foto 1

La tarte tatin è una torta semplice che piace sempre a tutti.

Il bello è che può essere fatta con diverse tipologie di frutta e anche nella versione salata è ottima.

Nata per errore da una ricetta di torta di mele, visto l’enorme successo non è mai più stata modificata!

La ricetta originale prevede l’utilizzo della pasta brisé ma a dire la verità anche con la pasta sfoglia l’effetto finale è ottimo! A voi la ricetta… provare per credere!

Pasta brisè fatta in casa (se volete usare quelle compere ok ma almeno sappiate come si fa se qualcuno dei vostri commensali vi chiedesse mai la ricetta…)
Ingredienti
Farina 200g
Burro 100g
Acqua  fredda 70 ml
Preparazione 
Per preparare la pasta brisè, mettete nel frullatore la farina, il burro a pezzi freddo di frigo, un pizzico di sale e frullare il tutto fino ad ottenere un composto dall’aspetto sabbioso e farinoso.
A questo punto, disponete il composto ottenuto su una superficie fredda nella classica forma a fontana ed impastate il tutto velocemente aggiungendo poco alla volta l’acqua fredda fino ad ottenere un impasto compatto, sodo ed abbastanza elastico. Una volta pronta, avvolgete la vostra pasta brisè in un foglio di pellicola da cucina e lasciatela riposare in frigo per almeno 40 minuti.
foto 4

Ingredienti tarte tatin di mele

Pasta brisè

Zucchero 150g

Burro 100g

Mele golden 6/7

 

Preparazione

Preriscaldare il forno a 180°.

Pelare le mele, detorsolarle e tagliarle in otto pezzi.

Mettere il burro insieme allo zucchero all’interno di una teglia rotonda e lasciarlo caramellizare a fuoco lento girandolo finché non raggiunge un bel colore bruno.

Togliere la teglia dal fuoco e cominciare a posizionare le fette di mela a raggiera fino a coprire bene tutta la superficie della teglia.

foto 5

 

Rimettere la teglia sulla fiamma 5 minuti facendola girare di tanto in tanto per ammorbidire un pò le mele.

Se non volete rischiare di bruciare il caramello potete anche metterla in forno 10 minuti.

Stendere la pasta brisè e ricoprire le mele.

Infornare per 30 minuti a 180°.

 

 

FOTO6

 

Utilizzare un piatto largo per capovolgerla…. non abbiate paura, un colpo secco e deciso e il gioco è fatto!!

 

 

Pasqualino

Pasqualino

foto 2

foto 3

 foto 1

post_01

 

Quì al Meet non vediamo l’ora che arrivi il nuovo mese per sprimentare e creare un panino che rappresenti al meglio il mese in cui lo proponiamo.

Ad aprile non potevamo che pensare al Pasqualino, semplice ma gustoso, delicato ed equilibrato…. Insomma una bomba!

Uovo e asparagi sono già di per se un’accoppiata perfetta e se li aggiungi ad un hamburger 100% manzo limousine e li racchiudi dentro ad un panino il gioco è fatto!!
Ingredienti:
Manzo Limousine [consorzio carne Biologica Valtaro]
Crema di Asparagi
Parmigiano
Uova al tegamino